Milano, 7 mar. (TMNews) - Londra vuole essere ricordata come l'Olimpiade senza doping e per farlo chiede aiuto alla tecnologia. Anche se l'obiettivo è difficile da realizzare, visti i moltissimi i casi di atleti scoperti a far uso di sostanze illegali anche durante le gare olimpiche, gli organizzatori hanno deciso di provarci investendo nel laboratorio anti doping più hitech di sempre. Qui durante le gare olimpiche del 2012 passeranno gli esami di migliaia di atleti, fra strumentazioni di alto livello e tecnici specializzati. Secondo il direttore del centro, professore David Cowan, conta l'effetto dissuasione."Io credo che sia un deterrente davvero forte per gli atleti - dice - sarà uno strumento molto efficace perché gli sportivi competano lealmente a Londra".Tutti i test saranno conservati per 8 anni in modo da poter realizzare nuovi esami anche in futuro. Un'ipoteca a lungo termine sull'onestà degli sportivi.