Tsubaka, (TMNews) - Una tenda, una televisione e tante bandiere. Questi giapponesi si sono ritrovati per fare il tifo per Kazunari Watanabe, il ciclista di Fukushima che corre alle olimpiadi di Londra. Per via del fuso orario, la trasmissione della gare è in differita, ma questa signora, originario di Futaba lo stesso paese di Kazunari, non vuole sapere i risultati"Futaba ha un'immagine negativa- dice - Sarebbe un fantastico riscatto per noi se Kazunari vincesse".Costretti a lasciare le loro case, molti abitanti vittime della tragedia nucleare si sono trasferiti a Tsubaka, 200 chilometri da Fukushima, e hanno finito per socializzare con la gente del posto."Alla festa del villaggio ho conosciuto molti abitanti di Fukushima che sostenevano il loro ciclista. Così oggi ho deciso anch'io di venire qui per fare il tifo", racconta questa signora di Tsubaka.Di sicuro Kazunari da Londra sa di poter contare sul sostegno dei suoi concittadini."Abbiamo preparato due bandiere, una coi colori di Tsubaka, e l'altra con quelli della città di Futaba. Le abbiamo coperte di messaggi di sostegno e le abbiamo inviate a Londra perché Kazunari Watanabe potesse vederle", racconta l'organizzatore di questa iniziativa.Per questa volta l'oro resta in Inghilterra, ma questi bambini continuano a sostenere il loro eroe. E sono pronti anche a pedalare senza sosta fino alla vittoria.(Immagini Afp)