Londra, (TMNews) - Canary Wharf come Montecarlo e Saint Tropez. Le Olimpiadi di Londra cambiano il volto della città: di fronte ai grattacieli del famoso distretto finanziario spuntano giganteschi yacht di lusso, di proprietà di miliardari che hanno scelto come residenza le loro imbarcazioni. Una location strategica, a sole tre fermate di metropolitana dal villaggio olimpico, che determina uno skyline insolito. E che ai londinesi piace."E' bellissimo, in passato le navi britanniche solcavano gli oceani di tutto il mondo ed è un peccato che barche come queste al giorno d'oggi arrivino a Londra solo in occasione delle Olimpiadi. Forse il tempo londinese non è l'ideale per loro" scherza questa turista scozzese."Abbiamo dato un'occhiata a questa barca gigantesca, è magnifica, sarebbe pazzesco salire a bordo".Tra gli yacht ormeggiati spicca Octopus, di proprietà del co-fondatore di Microsoft Paul Allen: 126 metri di lunghezza, con alloggiamenti per elicottero e sottomarino, è il decimo yacht privato del mondo per dimensioni. Anche la famiglia reale danese ha scelto queste acque per il soggiorno olimpico, su una barca più tradizionale, il Dannebrog. La delegazione tedesca, invece, alloggia sulla MS Deutchland, talmente grande che ha richiesto anni di lavoro e manovre complicatissime per entrare negli spazi e lei riservati. Le tasse di ormeggio ammontano a migliaia di sterline al giorno: soldi che serviranno a mantenere e migliorare le vie d'acqua britanniche.(immagini AFP)