Milano, (TMNews) - Per il presidente onorario di Cir, Carlo De Benedetti la vicenda del rapimento del ragioniere di Berlusconi Giuseppe Spinelli, rapito nell'ottobre scorso da un gruppo di uomini armati, che gli avrebbero proposto carte e cdsul Lodo Mondadori in cambio di 35 milioni, "si tratta con ognievidenza di criminalità, che è materia di cui si deve occupare la giustizia e mi pare che gli inquirenti lo stanno facendo". Amargine della presentazione di un libro di Bruno Tabacci, DeBenedetti ha replicato così alle domanda di un cronistasull'inchiesta sul ragionier Spinelli. Al presidente del gruppol'Espresso è stato anche chiesto se teme che ci possano esserecarte che possano ribaltare la sentenza del Lodo Mondadori."Ritengo assolutamente ridicola l'ipotesi".