Civitavecchia, (TMNews) - La giornata della protesta Alcoa a Roma è cominciata con lo sbarco a Civitavecchia di 350 lavoratori partiti in traghetto da Olbia. Al loro arrivo sono stati accolti dal sindaco della città Pietro Tidei e da altri rappresentanti del Consiglio Comunale. Nelle parole dei lavoratori appena scesi dal traghetto si alternano speranza e rassegnazione per il vertice previsto al ministero dello Sviluppo che deciderà del futuro dello stabilimento sardo.