Livorno, (TMNews) - Dall'aeroporto di Fiumicino alla stazione Roma Termini timbrando un biglietto ferroviario cinese falso. La nuova frontiera della truffa passa per i binari di un treno, come scoperto dalla Guardia di Finanza di Livorno che ha bloccato in tempo un container, appena scaricato da un cargo arrivato dalla Cina, pieno di ticket di viaggio falsificati. All'interno c'erano 29 scatoloni che contenevano circa 2 milioni di biglietti ferroviari per il treno "Leonardo Express", il convoglio che collega lo scalo aeroportuale con la capitale. E' stata la stessa Trenitalia ad accertare la falsità dei biglietti che hanno un valore commerciale di oltre 28 milioni di euro ed erano nascosti fra arredi e mobili da ufficio.Ad ideare e gestire la truffa è stata una ditta cinese che opera nella zona commerciale di Sesto Fiorentino; ora la finanza è alla ricerca dei eventuali complici della truffa.