Washington, (TMNews) - Pezzi di lamiera, sportelli di auto usate, oblò di vecchie lavatrici: ogni materiale è buono per costruire un castello, anche la spazzatura. È quello che ha pensato l'artista Victor Moore quando ha progettato la sua opera, negli anni Settanta, mettendo insieme materiali riciclati e assemblandoli nella forma creativa dell'edificio protagonista di tutte le favole. Siamo a Pullmann, nello stato di Washington, dove sorge questo castello fatto di rifiuti perfettamente costruito, tanto che a lungo è stato abitato dall'artista e dalla moglie, e anche economico: all'epoca è costato solo 500 dollari. Un mito che sopravvive al tempo, ma che ha cambiato destinazione: da abitazione è diventato una installazione di design, meta di visite. Gli ultimi inquilini del castello, Ken e Nancy Metully, si sono trasferiti poco lontano, in una casa più piccola fatta anch'essa principalmente di materiali riciclati."E' un ambiente accogliente dove fa piacere vivere, uno spazio più piccolo risulta più sostenibile" spiega lui. Una soluzione meno pittoresca della prima, ma sicuramente più adatta alle loro esigenze.