Tripoli (TMNews) - Momento storico a Tripoli: il Consiglio nazionale di transizione ha infatti ufficialmente trasferito i propri poteri all'assemblea parlamentare scaturita dalle elezioni dello scorso 7 luglio, le prime dopo i lunghi decenni di dittatura di Gheddafi."Aspettavamo questo momento da 42 anni - racconta un membro del Cnt - questo è un giorno storico lungamente atteso e per il quale abbiamo pagato un prezzo molto alto. Ma adesso la Libia è libera e ha mostrato a tutto il mondo che è stata capace di liberarsi da sola della dittatura e di vivere una transizione democratica".La cerimonia di passaggio dei poteri, al termine della quale il Parlamento ha anche eletto il proprio presidente e i suoi vice, sugella la conclusione pacifica di una rivoluzione che era iniziata nel sangue ed era culminata con l'uccisione di Gheddafi stesso."Sono fiero - racconta l'ex premier el-Kayeb - di fare parte di questo popolo coraggioso, buono ed eroico, che è stato capace di fare passi positivi. Quindi lo celebriamo per questa vittoria e per il suo onore e ringraziamo tutti per questo passaggio di poteri che segna la fine del momento dell'insurrezione e l'inizio di quello dello Stato".La storia della Libia riparte da oggi, e tutto il mondo spera che sia una storia di democrazia e libertà.