Milano, 13 mag. (TMNews) - Il movimento del "15 maggio" spagnolo non è morto, un anno dopo è ancora vivo e capace di portare nelle piazze migliaia di persone. Gli indignados hanno celebrato il loro primo anno di vita tornando a Puerta del Sol a Madrid, dove hanno ribadito cosa significa per loro tutto questo."Stiamo commemorando l'anniversario del movimento di protesta che chiede più giustizia sociale, un freno ai privilegi per gli istituti finanziari e più attenzione alle persone".Quasi tutti erano in piazza anche il 15 maggio del 2011, quando nacque la protesta."Abbiamo combattuto per un anno con tutta la gente che ha creduto in questo progetto, che può avere cose buone e cattive ma che lentamente ha preso posto nell'agenda della società spagnola e questo è importante"."Credo nelle rivendicazioni del movimento, nella giustizia sociale e nella lotta alla corruzione".Nonostante da Puerta del Sol siano stati sgomberati, gli indignados promettono nuove manifestazioni.(immagini Afp)