Firenze, (TMNews) - Con un'operazione spettacolare, è stata trasportata all'interno della Galleria degli Uffizi la statua risalente al terzo secolo avanti Cristo, della Arianna Dormiente. Dopo 5 anni di restauro l'opera che pesa ben due tonnellate, è stata portata dal pian terreno alla terrazza degli Uffizi, con una complessa e delicata operazione.Arianna, per lungo tempo scambiata per un soggetto raffigurante Cleopatra, viene collocata al centro della nuova sala dedicata a Michelangelo Buonarroti e ai maggiori pittori che operarono a Firenze all'inizio del 500. Il perché lo spiega il direttore della Galleria, Antonio Natali."La Cleopatra sta a rappresentare quel nucleo di opere capaci di dare lo scatto all'arte moderna"Un dialogo tra le arti, un paragone tra l'antico e il moderno e in particolare il tipo della donna dormiente è tanto caro al rinascimento come spiega Cristina Acidini soprintendente polo museale. "Era venerata e divenne un modello per gli artisti che lavoravano a quel tempo".