Austiin (TMNews) - Lance Armstrong, accusato di doping e abbandonato dai principali sponsor, ha confessato di vivere "momenti difficili". Il ciclista si è confidato ieri ad Austin, in Texas, davanti agli invitati di Livestrong, la fondazione per la lotta contro il cancro di cui mercoledì ha abbandonato la presidenza."Queste ultime due settimane sono state interessanti, ma anche molto difficili per me e la mia famiglia, i miei amici e la mia fondazione", ha dichiarato Armstrong davanti a 1.500 invitati durante un discorso di cinque minuti con cui ha aperto un gala di raccolta fondi per il quindicesimo anniversario di Livestrong, creata nel 1997."La nostra missione deve andare assolutamente avanti. Grazie per il vostro sostegno. Significa molto per me. Per tutti noi. Non ci faremo condizionare, andremo avanti e continueremo a essere al servizio dei 28 milioni di persone che in tutto il mondo hanno bisogno di noi."Il ciclista texano ha parlato per la prima volta dopo l'uscita del rapporto dell'Agenzia americana antidoping che dettaglia il suo ruolo nel "programma di doping più sofisticato mai visto nella storia dello sport". Ma le accuse non hanno scalfito la fiducia dei sostenitori di Livestrong, anonimi e non. Tra questi anche Sean Penn."Credo che questa sia un'organizzazione creata da un uomo con un carisma straordinario che ha ispirato molti altri e anche me. Un uomo che ha fatto una straordinaria quantità di bene e mi aspetto che continui a farlo ".(Immagini Afp)