San Francisco (Tmnews) - Insieme al Golden Gate, la Coit Tower è il simbolo di San Francisco. I murales di questa torre art deco di 64 metri costruita nel 1933 sono in un pessimo stato. Per questo gli abitanti della città californiana si sono mobilitati e in giugno voteranno un referendum per decidere il futuro di questo monumento. "Le macchie che potete vedere sono dovute all'umidità - ha detto il responsabile dei beni artistici del municipo - Queste si ripresentano ogni venti anni". Gli affreschi vennero commissionati ad artisti senza lavoro ai tempi della grande depressione. Per la figlia di uno dei pittori i dipinti hanno un valore inestimabile. "Considerate 26 artisti diversi, le angosce o l'ottimismo che hanno espresso sull'avvenire di San Francisco e la California. Era una profezia". Ottanta anni dopo la Grande depressione una nuova crisi, questa volta di budget. Gli incassi per le visite della torre sono dell'ordine di 600 mila dollari l'anno, ma solo una piccola percentuale è utilizzata per conservare i dipinti in un buono stato. Molti cittadini si sono mossi per salvaguardarli, altri invece vorrebbero destinare i proventi del turismo per sostenere i quartieri più disagiati di San Francisco. Il 4 giugno la soluzione è affidata ai cittadini con un referendum.