Roma (TMNews) - L'Italia, nei tradizionalmente freddissimi giorni della Merla, sta per essere investita da un'ondata di gelo siberiano, che riguarderà anche le regioni del Centro-Sud. L'aria fredda proveniente dalla Francia ha investito prima il settentrione e ora si sta spostando lungo lo stivale, portando temperature in forte calo e precipitazioni. In particolare nei prossimi giorni sono previste nevicate sulla dorsale appenninica, con fiocchi anche alle porte di Roma nonché sull'entroterra lucano e calabro. Successivamente il maltempo si sposterà verso la Campania, l'Abruzzo, il Molise e la Puglia settentrionale, con precipitazioni intense, anche a carattere nevoso, che riguarderanno anche le due isole maggiori. Le zone litoranee, però, dovrebbero continuare a beneficiare di temperature più miti, con minime a Napoli sempre sopra gli zero gradi.