Atene (TMNews) - La Grecia si ferma nuovamente per uno sciopero generale indetto dai sindacati - il quarto dall'inizio dell'anno - per protestare contro le misure di austerità adottate dal governo, nel giorno in cui a Bruxelles si riuniscono i capi di Stato e di governo dei Paesi dell'Unione Europea. Colpiti dallo sciopero odierno soprattutto i trasporti pubblici, i collegamenti ferroviari, marittimi e aerei, con molti voli annullati. Ad Atene la metro si è fermata al mattino e anche i tassisti scioperano tutto il giorno. Manifestazioni sono previste nella capitale e a Salonicco. E le forze di polizia sono allertate in tutte le piazze. "Non posso andare al lavoro - dice un'insegnate impiegata nel settore privato - ma lo sciopero è un modo per mostrare la nostra opposizione alla situazione in cui si trova il nostro Paese. E' inevitabile".Intanto il governo greco, guidato dal primo ministro conservatore Antonis Samaras, continua a discutere con la "troika" - Unione Europea, Bce e Fondo monetario internazionale - sugli ultimi dettagli del programma di aggiustamento economico, da attuare in cambio di un prestito di 31,5 miliardi di euro.