Milano, (TMNews) - Dopo anni e anni trascorsi in gabbia, come cavie in un laboratorio del New Messico, un gruppo di scimpanzè sta per tornare alla vita libera per la prima volta. Al laboratorio è tempo di saluti:"Ti divertirai, Sara. Stai per andare a divertirti: potrai correre e giocare quanto vorrai", dice questa veterinaria.Per lo staff e i volontari questa è a tutti gli effetti una prigione."Rimasi scioccata la prima volta che arrivai qui - racconta il direttore di Save the Chimps - Solo gabbie dopo gabbie dopo gabbie di scimpanzè".Le gabbie sono piccole e anguste ma quando sono giovani questi animali sono considerati preziosi per la ricerca scientifica. E per questo vengono ingabbiati. Poi arriva un giorno in cui non servono più. E allora un'associazione di volontari si fa carico di restituirli alla vita. Li caricano a bordo della scimpanzè-mobile e partono per un viaggio di due giorni. Quando arrivano nella riserva gli animali vengono finalmente lasciati liberi nella loro nuova casa."Sto per aprire la prima di sei gabbie", annuncia al radiomicrofono questa volontaria.Gli scimpanzè escono: sono eccitati, confusi, curiosi: nessuno di loro è mai stato libero prima d'ora, nessuno ha mai toccato l'erba"Devon, good job buddy!"E' il primo giorno di libertà, dopo anni di duro lavoro. Finalmente ora questi scimpanzè sono a casa.