Napoli, (TMNews) - Equitalia è peggio della camorra. E' una delle risposte più inaspettate arrivata dai ragazzi delle scuole medie e superiori napoletani che hanno partecipato al questionario dell'Associazione Studenti napoletane contro la camorra, in collaborazione con l'associazione "Oblò". Il 57% ha detto di sentirsi minacciato più dall'agenzia di riscossione crediti che dai boss; un dato che va preso con le molle visto che la domanda provocatoria è stata posta solo ad un centinaio dei 2.000 ragazzi fra i 12 e i 14 anni intervistati, ma che è spia di una visione dello Stato, come spiega Massimo Pelliccia, il responsabile dell'associazione Oblò.La camorra per il 16% dei ragazzi dà potere risolve i problemi, potrebbe addirittura risolvere la crisi economicaLa criminalità dunque più che come un pericolo viene vista come un'occasione per soldi facili: il 54% dei ragazzi ha dichiarato che se incontrasse un camorrista si farebbe raccomandare. Tutti temi su cui le associazioni chiedono anche alle istituzioni di intervenire per modificare la visione distorta che i ragazzi hanno di loro e che rischia di essere un volano per l'antistato.