Sochi, (TMNews) - Non solo salti, gobbe e ski-cross, ma due nuove competizioni: alle Olimpiadi invernali di Sochi fanno il loro debutto l'Halfpipe e lo Slopestyle sugli sci. In Russia per la prima volta il Freestyle metterà in palio addirittura 10 medaglie d'oro con ben cinque specialità in tabellone con gare femminili e maschili. Da questa edizione infatti alle tradizionali discipline della cosiddetta old school si aggiungeranno anche quelle della new school. Una categoria ampia e variegata, con due punti in comune: lo spettacolo e l'adrenalina.Il Freestyle è diventato disciplina olimpica nel 1992 ad Albertville, in Francia, e da allora, a forza di salti e acrobazie, ne ha fatta di strada. "Non siamo dei kamikaze, anche se facciamo delle cose che sembrano folli. Non c'è spazio per la paura, però non è una disciplina inaccessibile, ci sono elementi tecnici che si ripetono e non è più pericolosa di altre" spiega Kevin Rolland capitano della nazionale francese di Freestyle.Lo Slopestyle consiste in una discesa su una pista da sci disseminata da trampolini di neve, ringhiere o altre componenti che permettano di compiere dei ''tricks''.L'Halfpipe prevede invece una rampa semicircolare lunga ed inclinata, in modo che i partecipanti possano scendere, prendere velocità e compiere più tipi di acrobazie sfruttando le due pareti del mezzo tubo.(immagini Afp)