Roma, (TMNews) - Importante operazione della Guardia di Finanza di Roma, in collaborazione con il Garante per la privacy, contro le violazioni dei dati personali da parte di grandi strutture alberghiere nei confronti dei clienti e dei candidati che inviavano curriculum vitae per la ricerca di lavoro. Dieci le strutture risultate irregolari, raggiunte dalle sanzioni amministrative previste dal codice. In particolare le contravvenzioni alla normativa accertate riguardano la mancanza di informazioni ai clienti che fornivano i propri dati per la prenotazione on line oppure, in 3 casi, l'assenza di cartelli per avvisare la clientela della presenza di telecamere negli alberghi e ancora l'omessa informativa a coloro che inviavano i propri curricula circa l'uso dei dati, come ad esempio l'identità del titolare del trattamento di tali dati, obbligatorio per legge.Questo genere di controlli serve soprattutto a sensibilizzare gli operatori del settore sul tema della protezione dei dati personali e favorire il rispetto delle regole vigenti.