Baghdad, (TMNews) - Riesplode la violenza in Iraq. Nel giorno del nono anniversario dall'invasione americana una serie di attacchi hanno insanguinatola capitale, Baghdad, la città di Kirkuk e la città santa degli sciiti Kerbala. Proprio qui si è registrata la più violenta delle esplosioni, aggravando il bilancio dei morti: almeno 32 sarebbero infatti le persone decedute, un centinaio i feriti.