Milano (TMNews) - Ombrelloni chiusi sulle spiagge di tutta Italia, con l'eccezione di Rimini, per la protesta dei gestori degli oltre 30mila stabilimenti balneari nazionali contro la cosiddetta direttiva Bolkestein. Il provvedimento dell'Unione Europea prevede aste per le concessioni demaniali a partire dal gennaio 2016, ma la normativa non piace agli imprenditori, dalle Marche, alla LIguria e fino a Napoli, dove la serrata dei gestori ha riscosso da parte dei bagnanti parere contrastanti.