Genova (TMNews) - Lo stop ai cantieri dell'Ilva di Taranto decretato dai giudici del capoluogo pugliese che indagano sul presunto inquinamento ambientale dell'acciaieria rischia di mettere in ginocchio l'intero comparto siderurgico italiano. A dirlo sono i dipendenti Ilva e rappresentanti sindacali degli stabilimenti di Genova e Novi Ligure, scesi in piazza in segno di solidarietà con i colleghi pugliesi che intanto continuano la propria protesta in difesa del posto di lavoro. Gli operai liguri hanno incontrato anche il prefetto genovese Antonio Musolino che si è detto consapevole della gravità della situazione e pronto a portare la questione all'attenzione del Governo.