Genova (TMNews) - "Bisogna che si intervenga velocemente e in modo equo affinché, con il tempo e le risorse necessarie, si possa risanare quello che è necessario per la salute di tutti e nello stesso tempo mantenere il lavoro per migliaia di famiglie. Sono convinto che sarà possibile perché è un problema troppo grave".Lo ha dichiarato il presidente della Cei e arcivescovo di Genova, cardinale Angelo Bagnasco, parlando della vicenda Ilva a margine della messa celebrata questa mattina all'ospedale Galliera di Genova."Non solo auspichiamo che questa difficile situazione si risolva ma - ha aggiunto Bagnasco - dobbiamo sperare nel buon senso generale. Bisogna intervenire velocemente, anche se -ha sottolineato- non bisognerebbe mai arrivare a questi punti di tensione e drammaticità che fanno male a tutti, ai lavoratori, alle famiglie e alla società intera". Ai giornalisti che gli chiedevano se abbia preso contatti con il Governo in vista dell'incontro di domani, il presidente della Cei ha risposto: "Ognuno cerca di fare quello che può secondo le proprie competenze e possibilità".