Roma, (TMNews) - Una bambina che urla in mezzo ai corpi insanguinati: è questo lo scatto che ha permesso al fotografo afgano Massoud Hossaini, realizzato a Kabul lo scorso dicembre durante un attentato, di vincere il prestigioso premio Pulitzer. Il 30enne fotoreporter dell'agenzia France Press ha ottenuto il riconoscimento per la categoria "photography breaking news". Una foto "semplice, affascinante, che rimane nel cuore", recita la motivazione del premio."Quando ho saputo che avevo vinto il premio Pulitzer sono rimasto scioccato, senza parole e molto felice", racconta. "La foto riguarda una bambina, Tarana, di 12 anni. Stava partecipando alle celebrazioni dell'Ashura dove è avvenuto l'attentato. Sono onorato di essere diventato un portavoce per questa gente, non solo per loro ma per tutti coloro che hanno perso un caro negli attacchi suicidi".Fonte: Afp