Cuba (TMNews) - Il rombo inconfondibile delle Harley Davidson risuona per le strade di Cuba. A Varadero si è tenuto il primo raduno di appassionati delle moto che hanno fatto la storia dell'America.Decine di centauri sono arrivati a bordo dei loro bolidi costruiti prima del 1960, perchè poi a causa dell'embargo degli Stati Uniti non ne sono più arrivate. Eppure i cubani con ingegno e fantasia sono riusciti mantenere in funzione i gioiellini marchiati con il segno dell'aquila. "E' un lavoro abbastanza impegnativo perchè è difficile trovare i pezzi di ricambio, per questo a volte ce li costruiamo da soli o adattiamo quelli di altre moto" spiega uno dei veterani delle Harley. "La Harley è parte della mia famiglia, non mi posso staccare da lei, siamo inseparabili" aggiunge un altro biker. Ora nell'isola caraibica c'è un nuovo fenomeno: il turismo delle Harley. Ragazzi venuti soprattutto dal Canada e dall'Europa, pronti a vendere ai colleghi pezzi di ricambio per far risplendere modelli vintage. Il raduno cubano delle Harley Davidson, dove si organizzano anche gare di abilità, è un piccolo ma significativo segno di apertura dell'isola verso la cultura americana.