Monaco di Baviera, (TMNews) - Presidente di uno dei club più famosi e titolati del mondo, figura leggendaria del calcio tedesco, rischia fino a 5 anni di carcere: il presidente del Bayern Monaco Uli Hoeness, 62 anni, è finito sotto processo a Monaco di Baviera con l'accusa di frode fiscale.Il 20 aprile scorso la stampa tedesca ha rivelato che avrebbe nascosto del denaro in Svizzera e non avrebbe versato milioni di euro di tasse sugli interessi guadagnati dai suoi numerosi beni. Lui stesso aveva in parte confermato, autodenunciandosi al fisco tedesco per aver depositato milioni di euro su conti bancari in Svizzera. Secondo la Sueddeutsche Zeitung il valore dell'evasione fiscale potrebbe raggiungere i 3,5 milioni di euro.La cancelliera tedesca Angela Merkel, che più volte ha assistito a partite di calcio al fianco del patron del Bayern, si è detta "delusa", così come molti altri tedeschi, dal comportamento di Hoeness.(immagini Afp)