Torino, (TMNews) - Francesco Profumo contestato a Torino. Il ministro dell'Istruzione è finito nel mirino di precari, studenti e genitori alla Festa del Pd sui test di accesso alle facoltà a numero chiuso e le graduatorie per i docenti."Quello che io ho detto - ha detto è che non ci saranno graduatorie collegate ai concorsi. Il numero dei vincitori è uguale al numero dei posti a concorso"Sul numero chiuso Profumo ha anche detto che si tratta di applicare una norma europea per alcune facoltà di scienze della vita, medicina, veterinaria, odontoiatria e architettura. Ma le polemiche hanno toccato anche i tagli all'istruzione."Questo è il primo anno in cui non avrò un incarico - spiega questo insegnante - perchè questo Stato che investe sulla cultura sta tagliando gli insegnanti di latino e greco"Quali sono le soluzioni possibili ai tagli in contesti di crisi? "Una è recuperare di risorse in Europa. Per ogni euro investito portiamo indietro 60 centesimi. Questo dovrebbe essere il primo passo. Poi nella legge di bilancio ci sarà più attenzione per la ricerca e l'università"