Milano (TMNews) - Nel 1966 decise un Campionato del mondo. L'anno scorso indirizzò le sorti del campionato italiano con l'episodio della rete di Muntari in un Milan-Juventus entrato nella storia dei veleni del calcio italiano.Quello del gol-fantasma è da sempre una delle questioni più controverse del pianeta football.Nel mondo di Internet e delle tecnologie laser la Federazione internazionale sta sperimentando due sistemi in grado di risolvere una volta per tutte la questione di una linea varcata da un pallone di cuoio, oggi ben più importante degli sconfinamenti frontalieri che scatenavano le guerre d'antan.Una di queste tecnologie è quella di Hawkeye, l'occhio di falco che deciderà una volta per tutte se strozzare in gola l'urlo di uno stadio in delirio. Il sistema Hawkeye utilizza una serie di telecamere collocate sopra il rettangolo di gioco mentre altre 7 seguono la palla a livello del terreno. Quando il pallone supera la linea di porta, un segnale viene inviato all'orologio dell'arbitro. Il segnale è criptato per evitare qualsiasi interferenza e viaggia istantaneamente, in meno di un secondo, al polso dell'arbitro, stoppando sul nascere qualsiasi protesta dei giocatori in campo, quei mucchi selvaggi intorno alla terna arbitrale che spesso contribuiscono a scatenare un clima di selvaggio odio tribale all'interno di un conflitto sotto traccia sempre suscettibile di uscire dai prescritti confini ritualizzati."Per il momento, il sistema prevede solo la trasmissione di un segnale inviato all'arbitro, spiega Lauren Reader, portavoce di Sony Europe, ma è possibile anche prevedere di proiettare le immagini sullo schermo della stadio se la Federazione lo richiederà".(Immagini Afp)