Roma, (TMNews) - Il più potente radiotelescopio di sempre sarà costruito tra il Sud Africa e l'Australia, nel deserto che è diventato la terra promessa del gotha dell'Astrologia mondiale. L'annuncio è stato dato ad Amsterdam dai responsabili del progetto SKA, acronimo di Square Kilometer Array: Un chilometro quadrato di antenne per un miliardo e mezzo che gli astrologi hanno voluto dividere tra i due continenti."Metterà il Sud Africa nel centro di una vicenda spettacolare, grazie agli 8 paesi partner del progetto. Staremo a vedere se il continente africano, con tutte le sue sfide per lo sviluppo, e sono tante, riuscirà a giocare un ruolo importante nell'astronomia globale", dice Derek Hanekom, ministro per la Scienza.Distese, a perdita d'occhio, di radioantenne puntate verso il cielo in due delle zone più aride e isolate del Pianeta per mitigare, il più possibile, le interferenze dell'atmosfera e gli echi della civiltà.Justin Jonas, direttore scientifico del progetto:"Il radiotelescopio avrà il potere di svelare i segreti dell'universo che non abbiamo potuto svelare finora. Molto si può scoprire sulle origini: Come si sono evoluti l'universo e la galassia, se c'è vita nell'Universo. Ed altro ancora sulla fisica, per esempio se Enistein aveva ragione o torto con la sua teoria sulla relatività".