Manila (TMNews) - L'acqua arriva fin sopra alla vita. I bambini giocano sguazzando, senza capire bene cosa stia avvenendo intorno. Sono le conseguenze del ciclone tropicale Wukong, la violenta tempesta che si è abbattuta sull'arcipelago delle Filippine. Il bilancio parla di 11 morti e due dispersi. Secondo il Consiglio nazionale per la riduzione dei rischi e dei disastri, il ciclone ha colpito oltre 5mila famiglie. L'acqua ha letteralmente invaso abitazioni, strade e distrutto alberi e case.