Napoli (TMNews) - Il depuratore di Cuma è da anni la spina nel fianco dei cittadini dell'area flegrea, esasperati dai miasmi delle vasche di liquami, e degli operatori turistici danneggiati dal divieto di balneazione. Dopo l'ennessimo sopralluogo, i Comuni dell'area flegrea chiedono un intervento tempestivo della Regione per risolvere definitivamente la questione. Filippo Monaco è l'assessore provinciale alle politiche sociali.Il progetto è coprire le vasche e utilizzare il biogas per produrre energia; qualcosa sembra si stia muovendo nella giusta direzione. Ermanno Schiano è il sindaco di Bacoli."Più volte ci siamo visti all'interno del depuratore e abbiamo avuto rassicurazioni che regione stanzierà fondi"A disposizione ci sarebbero i circa 200 milioni di euro del Cipe da cui attingere per risolvere definitivamente la situazione. complessivamente.