Grosseto, (TMNews) - Avrà una brutta sorpresa il coltivatore di questo campo a Braccagni vicino Grosseto. Le sue 4.400 piante di papavero da oppio sono state scoperte dalla Guardia di Finanza che ora procederà a distruggerle. Andranno in fumo 13.200 capsule, la parte della pianta da cui si ricava la sostanza stupefacente.Il raccolto era in piena fioritura e le piogge delle scorse settimane avevano favorito una perfetta maturazione delle piante, pronte per essere colte.I finanzieri di Grosseto hanno notato il campo di 2000 metriquadri e si sono insospettiti per la forma dei fiori. Gli esami di laboratorio eseguiti su un campione hanno poi confermato che si tratta di "papaver somniferum", la cui coltivazione è vietata la dall'attuale legislazione antidroga.La denuncia per coltivazione di sostanze stupefacenti è scattata a carico di ignoti.