Milano, (TMNews) - Agricoltori 2.0 o arguti imprenditori? Di sicuro questi due amici piemontesi sanno comunicare bene la loro "ossessione per l'eccellenza" (ups da 00.03.47). Così bene che anche all'estero Grom passa per la gelateria italiana più famosa. Guido Martinetti e Federico Grom, infatti, da più di dieci anni coltivano frutta, e la rivendono, formato gelato, nelle decine di gelaterie aperte in Italia e all'estero. Federico Grom racconta gli inizi di questa avventura."Nessuno dei due sapeva fare il gelato"Oggi questi due piemontesi sono a capo di un impero che in dieci anni ha visto il fatturato aumentare del 120%. Certo la crisi si fa sentire ma l'idea è risultata vincente: 10 ettari di terreno in quel di Castigliole d'Asti in cui coltivare frutta biologica, sposando la filosofia slow food. Come racconta Guido Martinetti."Ci sono due frutteti sperimentali. Anche su fragole e meloni coltiviamo diverse varietà così da individuare le qualità migliori"Va da sè che però la qualità non sempre basta. Occorre saperla raccontare per convincere i consumatori. Che poi una volta convinti si lasciano tentare.C'è solo un dubbio che affiora quando si va in cassa a pagare: non è che l'ossessione per l'eccellenza alla fine costi un po' troppo ai consumatori?(Immagini Afp)