Gorizia (TMNews) - Dal giorno dell'inaugurazione era stata un'escalation di popolarità tanto che il continuo viavai di clienti, uomini e donne, dall'alba a notte inoltrata, in questo centro massaggi di Gorizia, pubblicizzato anche on line, ha suscitato qualche sospetto negli uomini della Guardia di Finanza della città friulana. Quando le Fiamme gialle hanno perquisito i locali, profumati di incenso e balsamo di tigre, hanno trovato la conferma che si trattava in realtà di una vera e propria beauty farm a luci rosse diretta da cittadini cinesi dediti principalmente al favoreggiamento e all induzione alla prostituzione di proprie giovani connazionali. La titolare del centro è stata arrestata per favoreggiamento e sfruttamento aggravato della prostituzione, tutte le ragazze sono state identificate mentre il locale è stato posto sotto sequestro.A casa della donna, inoltre, i militari hanno scoperto altre ragazze, quasi "recluse" in attesa del proprio turno di servizio oltre che ingenti somme di denaro, quasi sicuramente frutto dell'attività illecita e nascoste al fisco.