Berlino (TMNews) - Appaiono nelle città tedesche nel cuore della notte, senza essere annunciati. Indossano maschere bianche e brandiscono delle torce. Sono le nuove forme di manifestazione promosse da un gruppo neonazista che si definisce "Gli Immortali", che poi posta sul Web i video delle proprie sfilate. Sono immagini inquietanti, che richiamano subito alla memoria le parate alla luce delle torce del partito nazista negli anni Trenta. Ma accade oggi, nella Germania locomotiva d'Europa del 2012."Stanno cercando - spiega il professor Hajo Funke della Libera università di Berlino - di guadagnarsi l'attenzione dei più giovani, ma la loro idea è spaventosa e mistica al tempo stesso. Siamo già stati uccisi dal sistema, sostengono, dai neri, dai musulmani, dagli ebrei. E' un'idea razzista e apocalittica, tipica di un movimento radicale".Il gruppo degli "Immortali" si è affacciato sulla scena nello scorso mese di maggio, con la sfilata di un centinaio di persone nella città di Bautzen. E lo slogan dei loro flash mob è chiarissimo: la democrazia ci sta uccidendo. Obiettivo delle invettive i sostenitori del multiculturalismo. "A livello verbale - aggiunge Funke - stanno già attaccando persone e istituzioni. E questo modo di agire non è senza violenza, anche perché sono comunque legati a gruppi violenti".Le ombre nere, dunque, tornano a strisciare per le vie della Germania. E in un momento di crisi dell'Europa la paura è che certe idee, basate proprio sulla paura, possano trovare un seguito.