Napoli, (TMNews) - "Un mese fa ho preso la bici in mano per la prima volta e ho deciso di fare questa impresa per dimostrare che una persona normale, come me, può fare qualcosa di straordinario". Giuliana Buhring è un'insegnante e scrittrice di 31 anni che, da un giorno all'altro, ha deciso fare il giro del mondo in sella a una bici: obiettivo entrare nel Guinness dei Primati, come prima donna a realizzare l'impresa. Il percorso di 29mila chilometri attraversa 19 Paesi in quattro Continenti: si parte il 23 luglio da piazza del Plebiscito, a Napoli, dove Giuliana vive, e si arriva dopo cinque mesi a San Giorgio a Cremano, città di Massimo Troisi, percorrendo gli ultimi chilometri con la bici che l'attore usò per intepretare il film "Il Postino". Un omaggio all'artista, che Giuliana conosce e apprezza: per questo ha accolto l'invito del sindaco di San Giorgio a Cremano, Mimmo Giorgiano: "A me è sembrata particolarmente significativa perchè ricorda Massimo Troisi, la sua semplicità, ricorda il suo ultimo film: questa divulgazione della mobilità sostenibile è particolarmente importante oggi". Un'impresa che la giovane, di origine greca, realizza anche per due buone cause: la difesa dell'ambiente e raccogliere fondi per una fondazione che sostiene i diritti dei minori.