Tokyo (TMNews) - Secondo mandato in Giappone per Shinzo Abe, nominato nuovo premier dopo la schiacciante vittoria dei liberal-democratici di centrodestra alle elezioni anticipate del 16 dicembre 2012. Abe, 58 anni, alla Camera ha ottenuto 328 voti su 478, al Senato 107 su 234: torna al potere dopo essere già stato primo ministro nel biennio 2006-2007. Buona la reazione dei mercati alla sua nomina: l'indice Nikkei della Borsa di Tokyo ha chiuso in rialzo dell'1,49%.Il partito di Abe, il Pld, dopo 3 anni all'opposizione, ha ritrovato il favore dell'elettorato, deluso dal centrosinistra, incapace di realizzare il programma elettorale e soprattutto infondere fiducia nella popolazione, colpita dal sisma del marzo 2011 e dalla conseguente crisi nucleare a Fukushima. La situazione politica che Abe eredita, però, è complessa: per i problemi legati alla crisi economica mondiale e soprattutto per le difficili relazioni diplomatiche con la Cina, con la quale è in corso un duro tira e molla sulla sovranità territoriale sulle isole Senkaku (che i cinesi chiamano Diaoyu).(Immagini Afp)