Osaka, (TMNews) - Non è una puntata di "Mai dire Banzai" e neppure di "Giochi senza frontiere", anzi è una antica e nobile festa giapponese. Il festival Kishiwada Danjiri risale a 350 anni fa e venne istituito per propiziare il raccolto.I giovani di Osaka sfilano a tutta velocità attraverso le strade strette della città tirando grandi carri di legno alti 4 metri e che pesano circa 4 tonnellate. Il difficile dunque viene quando i carri devono affrontare le strettissime curve, con il rischio di sbandare e di andare a sbattere contro i palazzi. A guidare la corsa e le manovre ci pensa uno dei giovani che dal tetto da la carica ai suoi e incita il pubblico a sostenere i corridori agitando dei ventagli.Tutti i partecipanti alla folle corsa indossano i costumi tradizionali per la gioia di migliaia di spettatori che arrivano da tutto il Paese.