Genova (TMNews) - L'amministratore delegato di Ansaldo Nucleare, Roberto Adinolfi, è stato gambizzato questa mattina a Genova. L'agguato è avvenuto in via Montello nel quartiere di Marassi verso le ore 8.20 del mattino, e le immagini documentano il luogo dell'aggressione e il lavoro delle forze dell'ordine sul posto. Due uomini su uno scooter con il volto coperto da caschi integrali si sarebbero avvicinati ad Adinolfi e avrebbero esploso tre colpi, uno dei quali avrebbe colpito sotto il ginocchio il dirigente. Roberto Adinolfi è ora ricoverato all'ospedale San Martino di Genova e non sarebbe in pericolo di vita. Le indagini sull'agguato sono ancora in corso, ma da più parti si evoca lo spettro di un periodo buoi, quello degli anni di Piombo, che si continua a sperare che l'Italia abbia definitivamente archiviato. Anche se da Genova arriva un segnale in questo senso molto preoccupante.