San Diego, (TMNews) - Non dei travestimenti in stile Village People, ma autentiche uniformi militari statunitensi. Per la prima volta in una parata del gay pride soldati in carne, ossa e divisa hanno potuto sfilare per i diritti degli omosessuali senza rischiare di essere espulsi dall'esercito. Per le strade di San Diego decine di militari hanno potuto con orgoglio manifestare la propria identità sessuale. Questo cambiamento epocale è dovuto alla abrogazione voluta dal presidente Barack Obama della legge "don't ask, don't tell", letteralmente "non chiedere non dire" che di fatto escludeva dal servizio militare gay, lesbiche o bisessuali dichiarati.Il dipartimento della Difesa ha permesso a tutto il personale militare in servizio attivo di partecipare a titolo personale alla marcia indossando l'uniforme a patto che venga garantita l'aderenza agli standard conformi all'utilizzo dell'uniforme.