Palermo, (TMNews) - In tempi di tagli alla spesa, la Regione Siciliana si dota di strumenti innovativi per ridurre ulteriormente i costi legati al sistema sanitario dell'isola.All'assessorato regionale per la Salute sono stati illustrati i risultati ottenuti dal sistema della gara centralizzata regionale per i farmaci: uno strumento che aggrega la domanda con l'obiettivo di conseguire economie di scala.Il modello si è rivelato una vera e propria rivoluzione, permettendo un risparmio del 5% sulle forniture farmaceutiche come spiega il commissario straordinario dell'Asp di Catania, Gaetano Sirna."Per essere sostenuto, questo sistema ha bisogno dell'aiuto di tutti. Le case farmaceutiche hanno compreso il nostro messaggio, e sono venute incontro alle nostre esigenze. Questa gara porterà in tre anni un risparmio di quasi 48 milioni di euro sulla gara precedente, più una serie di servizi dati dalle industrie che scaricheranno voci di bilancio".La gara centralizzata prevede da un lato la negoziazione diretta per i prodotti esclusivi o coperti da brevetto; e dall'altro una gara su piattaforma Consip per gli acquisti in rete per i farmaci cosiddetti generici.