Milano, (TMNews) - Ansia da futuro presidente? Forse è questa la spiegazione della gaffe di Mitt Romney, candidato repubblicano alla presidenza degli Stati Uniti, nel presentare alla platea di Norfolk Paul Ryan, il politico che lo affiancherà nella corsa alla Casa Bianca come vice presidente. Anzichè annunciarlo come tale, però Romney l'ha chiamato "il prossimo presidente": un errore che fa sorridere, ma che sembra affliggere entrambe le parti politiche, Repubblicani e Democratici. Tornando indietro con la memoria all'agosto del 2008, infatti, si scopre che l'attuale presidente Barack Obama commise lo stesso errore, a Springfield, annunciando il suo vice presidente Joe Biden.A differenza di Romney, Obama si accorse del lapsus mentre parlava, correggendolo al volo. Il suo attuale rivale, invece, ci ha messo un po' a capire, per poi correggersi con una battuta simpatica: ho sbagliato nell'annuncio, ma non nella scelta di Ryan.