Bahrein, (TMNews) - In Bahrein si è chiuso fra il fumo dei copertoni bruciati per protesta il contestato gran premio di Formula 1. In questi giorni di manifestazioni contro organizzatori e team, accusati di indifferenza nei confronti della violenta repressione dell'opposizione in atto da mesi, è stata uccisa una persona e gli arresti sono stati centinaia. In realtà sono continuati anche durante la gara di Formula 1, come testimoniano queste immagini sfuggenti rubate con un cellulare. Le manifestazioni nei giorni scorsi sono arrivate anche attorno al circuito di Shakir, conquistando per una volta l'attenzione dei media internazionali."La porta è sempre aperta per un dialogo sincero fra la nostra gente", è stato il commento del re del Bahrein di fronte agli scontri e agli arresti. Poi ha presenziato al Gran Premio.