Milano, (TMNews) - 206 controlli sull'emissione di scontrini e ricevute fiscali, 139 violazioni, in 23 casi mancavano gli strumenti per la misurazione, per un tasso di irregolarità del 79%: è il bilancio dei controlli effettuali a Foggia e provincia dalla Guardia di finanza tra le giornate di venerdì 2 e domenica 4 marzo nei confronti di commercianti al dettaglio e del settore alimentare. I finanzieri in borghese hanno fatto i controlli fiscali, mentre altri in divisa si sono occupati di prevenzione e repressione di abusivismo e contraffazione. Sono stati individuati 32 lavoratori in nero e scoperti nove evasori totali. Gli oltre cento controlli a venditori ambulanti hanno portato al sequestro di 3,8 tonnellate di prodotti ortofrutticoli e alimentari di provenienza incerta, destinati al macero, dati poi in beneficenza. I finanzieri hanno anche sequestrato oltre 2.300 scarpe e accessori e oltre 20.500 prodotti privi del marchio "CE", fabbricati con materiali potenzialmente pericolosi, nonchè più di 6mila dvd/cd contraffatti.