Firenze, (TMNews) - Sono veramente lieto che me l'ha data proprio oggi. Insisteva tanto, verrò, dicevo io, quando passo da Firenze. E invece "me l'ha voluta dare proprio quando è scattata l'Imu, nel momento preciso per farmela pagare".A 13 anni dal suo ufficiale conferimento, l'attore Roberto Benigni ha ricevuto in Palazzo Vecchio la cittadinanza onoraria di Firenze. L'attore non ha risparmiato un passaggio del suo discorso sul suo capoluogo di origine. "Insomma dare a me la cittadinanza di Firenze che vengo da una città lontanissima, una grande città cinese, Prato. Ho fatto un viaggio enorme per venire qui".E poi ancora battute di stretta attualità politica. "Questo è un momento meraviglioso, qui nella sala dei Cinquecento, non me l'aspettavo veramente in questo salone spettacolare la sala dei Cinquecento, secondo l'Inps, secondo la Fornero la sala del Cinquanta... Dipende dai punti di vista". Poi una stoccata sulle primarie del Pd e la eventuale candidature di Matteo Renzi"Tu devi risolvere l'enigma. Ci pensiamo tutti ci devi dire: sì o no. Anche alla partita con la Spagna, Balotelli, quando si è fermato davanti al portieri, era lì che s'è messo a pensare: ma Renzi si presenta o no? ha avuto quel momento di ... Era lì per fare il gol e ha pensato ma per la miseria, Renzi si presenta o no?"