Roma, (TMNews) - Sostenibilità e investimento in tecnologia avanzata: sono questi i due pilastri che Finmeccanica intende portare avanti in un processo di cambiamento in atto. E' quanto emerso dal Bilancio di Sostenibilità 2011 presentato a Roma, presso il Museo dell'Ara Pacis, dal presidente e amministratore di Finmeccanica Giuseppe Orsi. Come spiega lui stesso:Il discorso delle smart city, di come risolvere e migliorare la vita delle persone in quei contesti certamente è qualcosa a cui vogliamo contribuire e la nostra tecnologia certamente ci aiuterà".Uno dei dati di rilievo è l'investimento in ricerca e sviluppo, oltre 2 miliardi di euro nel 2011, la maggior parte del quale sarà impiegato nelle tecnologie duali che sono in numero crescente alla base di prodotti e soluzioni in grado di dare una risposta concreta alle sfide dello sviluppo sostenibile.Dal Bilancio emerge un altro dato significativo, ovvero quello di una riduzione degli infortuni sul lavoro, il cui tasso è diminuito da 9,34 a 8,25. E in campo ambientale, il gruppo ha ridotto rispetto all'anno precedente del 10% la produzione di rifiuti speciali, del 3% le emissioni di CO2 e aumentato di cinque punti la percentuale di rifiuti avviati a recupero.