Pomigliano d'Arco, (TMNews) - I 19 delegati Fiom che avevano fatto ricorso contro Fiat per discriminazione sono entrati uno per uno nello stabilimento di Pomigliano per firmare il contratto che sancisce la loro riassunzione e mette fine alla loro vicenda. Una conclusione che, accusa Fiat, "non ha alcuna ragionevolezza" e li mette in una "situazione di privilegio". La Fiom non ci sta e risponde: la battaglia continuerà per tutti. Andrea Amendola, segretario provinciale del sindacato di Napoli.In tutti c'è al sollievo per la conclusione della vicenda si alterna la convinzione di dover andare avanti con la battaglia per i diritti. Antonio Di Luca, direttivo provinciale della Fiom di Napoli.