Milano, (TMNews) - E' notte fonda quando le vedove di Osama Bin Laden insieme a figli e nipoti lasciano il Pakistan, dove il due maggio del 2011 venne ucciso il leader di Al Quaeda. I dodici membri della famiglia del terrorista islamico, fra cui tre mogli, otto figli ed un nipote, sono saliti a bordo di una navetta coi vetri oscurati alla volta dell'aeroporto internazionale di Islamabad. Da lì un velivolo speciale li ha portati a Gedda in Arabia Saudita. Per una delle vedove e i suoi figli, però, il viaggio proseguirà oltre Gedda alla volta dello Yemen. Forze dell'ordine e telecamere hanno assediato l'ingresso della casa di Islamabad in attesa che la famiglia di Bin Laden lasciasse la casa dove ha trascorso l'ultimo anno. Dopo dieci mesi di detenzione, le tre donne erano state condannate dalla giustizia pachistana a 45 giorni di prigione, che hanno appena finito di scontare, per soggiorno illegale in Pakistan.(immagini Afp)