Monaco di Baviera, (TMNews) - Alla sbarra sotto gli occhi della stampa di tutto il mondo. E' cominciato a Monaco di Baviera, il processo a Bernie Ecclestone. Il patron della formula 1 dovrà convincere la giuria tedesca della sua innocenza in un caso milionario di corruzione.Il britannico 83enne è accusato di avere pagato una "tangente" di 44 milioni di dollari all'ex dirigente del banca semi-pubblica BayernLB, Gerhard Gribkowsky, per ottenere la vendita dei diritti di trasmissione della Formula 1, in possesso della banca, al fondo investitore CVC. Un'operazione che gli avrebbe garantito il controllo sul Circus. Ecclestone ha sempre negato tutte le accuse, affermando che in realtà quel denaro gli fu estorto da Gribkowsky con la minaccia di una denuncia davanti al fisco britannico per alcune pratiche fiscali dubbie.In totale sono previste 26 udienze, che si estenderanno fino a settembre. Il grande vecchio dei motori, dovrà assistere alle udienze, ma ha l'autorizzazione di lasciare Monaco per seguire le gare. Se sarà ritenuto colpevole, rischia fino a 10 anni di carcere, e sarà costretto ad abbandonare la Formula 1 dopo 40 anni di dominio.(immagini AFP)