Torino, (TMNews) - I parenti delle vittime del processo Eternit sono soddisfatti e commossi per sentenza che ha condannato a 16 anni i responsabili, il magnate elvetico Stephan Schmidheiny e il barone belga Louis De Cartier De Marchienne. Le persone che hanno visto morire i loro familiari per l'amianto killer, però, aggiungono: "Dovevano anche condannarli a bonificare l'area".