Londra, (TMNews) - 60 anni di regno e popolarità ai massimi storici, non solo tra i suoi sudditi: la regina Elisabetta II d'Inghilterra piace anche ai rifugiati che hanno trovato casa a Londra, in fuga dai loro Paesi di origine. In suo onore hanno organizzato una festa in strada, all'insegna della diversità di cibi e culture."Mi hanno chiesto di partecipare alla preparazione del pranzo ufficiale per sua Maestà: è un onore che dimostra che siamo diventati inglesi, il fatto che accettiamo le ricette straniere, tra virgolette, è molto interessante" dice lo chef Cyrus Todiwala."Le persone che sono qui vengono da ogni parte del mondo - spiega Donna Covey, a capo del Consiglio dei rifugiati di Brixton - da paesi come Sri Lanka e Zimbabwe, dove sono perseguitati. La Gran Bretagna li ha accolti e ha dato loro una casa, loro in cambio danno il loro contributo e ringraziano i britannici per mantenere viva la democrazia"."La regina ha il merito della stabilità di questo Paese, e prego che regni per sempre" dice Chantal. "Mi sento britannica, mi sento a casa, sono libera e senza confini". Arrivati da ogni parte del mondo, si ritrovano intorno alla stessa tavola: i piatti tipici non mancano, così come il tipico tè inglese, che unisce tutti nel nome della regina.(immagini AFP)